Me

Le notizie di oggi

Quello che dovete sapere per questa giornata

Immagine di copertina

Ucraina: il presidente statunitense Barack Obama ha annunciato che gli Stati Uniti potrebbero considerare la possibilità di fornire armi difensive all’Ucraina se la diplomazia non riuscisse a porre fine alla crisi nella parte orientale del Paese. (Bbc

Unione europea: i ministri degli Esteri dell’Ue hanno rinviato di una settimana le nuove sanzioni contro la Russia, in modo da aumentare le possibilità di successo del summit di pace che si terrà in Ucraina il prossimo mercoledì. (Economic Times

Francia: un uomo armato ha sparato contro una macchina della polizia a Marsiglia, poche ore prima della visita del primo ministro francese Manuel Valls. Secondo gli agenti, si sarebbe trattato di un incidente. (Reuters

Afghanistan: un gruppo militare ha attaccato il quartier generale della polizia nella provincia di Kunduz. Si pensa a un attentato dei talebani contro le forze di sicurezza. (Ansa

Boko Haram: il gruppo islamista nigeriano ha colpito in due attacchi gemelli prima la città di Diffa, sul confine con il Niger, uccidendo cinque persone, e poi il Camerun, dove ha rapito i passeggeri di un intero autobus tra cui militari e fonti locali. (Reuters

Ucraina: le truppe governative smentiscono la notizia data dai filorussi, che affermavano di aver circondato la città di Debaltseve, nell’est dell’Ucraina. La città strategica si trova tra le roccaforti dei ribelli, Donetsk e Luhansk. (Bbc

Siria: il presidente Bashar al-Assad ha dichiarato di essere stato informato sugli attacchi della coalizione militare guidata dagli Usa contro lo Stato islamico. Ma ha chiarito: “Non c’è dialogo, c’è un giro di informazioni”. (Bbc

India: il premier Narendra Modi ha ammesso la sconfitta nelle elezioni dello stato e si è congratulato con il vincitore, l’ex ispettore Arvind Kejriwal, a capo del partito anti-corruzione Aam Aadmi Party (AAP). (Bbc

Francia: torna a calare la popolarità del presidente Hollande (-8 per cento) dopo la risalita a gennaio, in concomitanza con gli attentati a Parigi e la seguente marcia dell’unità nazionale. Lo rivelano gli ultimi sondaggi Ipsos/LePoint

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint).

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E

(A cura di Laura Lisanti e Caterina Michelotti)