Me

Il voto per il Quirinale

Alle 15 è iniziata la terza votazione. Il Pd alla quarta voterà per Sergio Mattarella. Tutti gli aggiornamenti in diretta

Immagine di copertina

Alle ore 15 del 29 gennaio ha avuto inizio la prima votazione dell’elezione del presidente della Repubblica (per sapere come funziona, puoi leggerlo qui).

Il Partito Democratico ha annunciato il voto per l’ex ministro e giudice della Corte Costituzionale Sergio Mattarella a partire dalla quarta votazione, la prima per la quale è richiesta una maggioranza assoluta – e non più qualificata – per eleggere il Presidente della Repubblica. Forza Italia, in disaccordo con questa scelta, ha dichiarato che voterà scheda bianca nelle prime tre votazioni e che alla quarta non voterà per Mattarella.

Il Movimento Cinque Stelle ha svolto le cosiddette Quirinarie, le consultazioni online tra i suoi militanti, i quali hanno deciso di sostenere l’ex magistrato Ferdinando Imposimato. Sel ha annunciato che dalla quarta votazione sosterrà il candidato del Pd Sergio Mattarella, e che fino a quel momento sosterrà la giornalista Luciana Castellina come candidato di bandiera.

La Lega Nord e Fratelli d’Italia, invece, hanno lanciato la candidatura unitaria del giornalista Vittorio Feltri.

Nelle prime due votazioni, come ampiamente previsto, c’è stata una netta maggioranza di schede bianche.

Dalle 15 di oggi ha avuto inizio la terza votazione.

LA DIRETTA

18.48 – La presidente della Camera Laura Boldrini proclama i risultati della quarta votazione: schede bianche 513, Ferdinando Imposimato 126, Luciana Castellina 33, Emma Bonino 23, Stefano Rodotà 22, Lucio Barani 21, Pippo Pagano 11. La quarta votazione si svolgerà domani alle ore 9.30.

18.29 – Renato Brunetta, Forza Italia, annuncia che domani il suo partito voterà nuovamente scheda bianca.

18.28 – In un comunicato il premier Matteo Renzi lancia un appello in cui auspica una maggioranza ampia e trasversale per Sergio Mattarella nel voto di domani.

18.18 – Mattia Feltri, su La Stampa, cita un alto dirigente del Nuovo Centrodestra (di cui non rivela il nome) che avrebbe detto che pensa che alla fine il suo partito troverà l’accordo con Matteo Renzi sul nome di Sergio Mattarella.

17.19 – Una nuova notizia diffusa dall’agenzia Ansa riferisce che sarebbe in corso un incontro tra gli esponenti di Forza Italia Denis Verdini e Gianni Letta, quelli dell’Udc Pierferdinando Casini e Lorenzo Cesa e il leader del Nuovo Centrodestra Angelino Alfano.

17.12 – Secondo l’agenzia Ansa, il premier Matteo Renzi starebbe incontrando il Ministro dell’Interno e leader del Nuovo Centrodestra Angelino Alfano alla Camera dei Deputati, cercando di convincerlo a votare per Sergio Mattarella nella quarta votazione. I cronisti riferiscono che il confronto avrebbe avuto toni vivaci.

17:09 – Per Gaetano Quagliarello, del Nuovo Centrodestra, il problema su Mattarella non è sul nome, ma sul metodo con cui è stato proposto.

16:58 – Il senatore Pd Nicola Latorre, ai microfoni del TgLa7 si dice fiducioso del fatto che Forza Italia, domani, voterà per Sergio Mattarella.

16:30 – Tweet di Oscar Giannino su Sergio Mattarella:

Spieghi ad amici stranieri che gran virtù del candidato #Quirinale è stata difesa tosta del monopolio tv pubblico,esplodono risate digitali

— Oscar Giannino (@OGiannino) 30 Gennaio 2015

16:23 – Il capogruppo del Partito Democratico al Senato dichiara ai microfoni del TgLa7 che a suo parere prevarrà il giudizio positivo del Parlamento nei confronti di Sergio Mattarella.

16:19 – il leader radicale Marco Pannella, ai microfoni di SkyTg24, rilancia la candidatura di Emma Bonino. L’ex ministro degli Esteri ha ricevuto 25 voti nella prima votazione e 23 nella seconda.

15.39 – Secondo quanto riporta su La Stampa Mattia Feltri, Renzi starebbe iniziando a prepararsi al voto di domani chiedendo a ogni corrente del proprio partito di votare Sergio Mattarella scrivendolo in un modo diverso (“Prof. Mattarella” ai franceschiniani, “S. Mattarella” ai bersaniani), in modo da poter controllare al meglio il voto ed evitare possibili franchi tiratori.

15.31 – Paolo Romani, di Forza Italia: “Non è che non votando Mattarella interrompiamo il percorso delle riforme”. Lo stesso Romani ha riferito che il suo partito deciderà stasera l’atteggiamento da tenere nella quarta votazione, che si svolgerà domani mattina.

15.22 – Il senatore del Movimento Cinque Stelle, Mario Giarrusso, ha riferito ai microfoni di SkyTg24 che esiste la possibilità che il suo movimento svolga tra la terza e la quarta votazione una consultazione online tra i militanti chiedendo loro se votare o meno Sergio Mattarella.

15:00 – La presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, da inizio alla terza votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica.