Me

Un afroamericano è stato ucciso dalla polizia

E' successo in New Jersey, dove l'uomo è stato ucciso da due agenti mentre aveva le mani alzate. Un video mostra l'uccisione

Immagine di copertina

E’ stato pubblicato e diffuso su Youtube un video nel quale viene mostrata l’uccisione di un afroamericano da parte di due agenti della polizia a Bridgeton, nello stato americano del New Jersey.

Il nome della vittima è Jerame Reid, ed è morto dopo che la polizia ha aperto il fuoco contro di lui mentre stava uscendo dalla sua automobile con le mani alzate.

Il video – girato dalla telecamera installata sull’auto della polizia – risale al 30 dicembre 2014, ma è stato diffuso solo oggi. In esso sono mostrati due agenti – l’afroamericano Braheme Days e il bianco Roger Worley – che intimano Jerame Reid di non muoversi e, dopo avergli sequestrato un oggetto (probabilmente una pistola), aprono su di lui il fuoco mentre sta uscendo dall’auto con le mani alzate.

Il video. ATTENZIONE: Immagini forti.


L’avvocato Conrad Benedetto, assunto come legale dalla moglie della vittima, ha dichiarato che l’uccisione di Reid, avvenuta mentre aveva le mani alzate, “solleva questioni sulla legalità del comportamento degli agenti quella notte”.

Il video è arrivato in un momento in cui la polemica sulle uccisioni degli afroamericani disarmati da parte delle forze dell’ordine si fa molto forte in tutti gli Stati Uniti.

Il 9 agosto, nella cittadina di Ferguson, in Missouri, il 18enne di colore Michael Brown è stato ucciso dal poliziotto Darren Wilson, scatenando le proteste della comunità afroamericana – e anche di molti altri cittadini – di Ferguson e di tutta l’America.