Me

Semplicemente umani

Un'artista brasiliana ha dimostrato che ogni individuo ha un colore di pelle diverso, per superare le classificazioni razziali

Immagine di copertina

L’artista brasiliana Angélica Dass ha fotografato centinaia di persone provenienti da tutto il mondo e ha cercato di classificare il colore della loro pelle secondo la scala cromatica Pantone.

Ogni ritratto è stato posto su uno sfondo perfettamente corrispondente al fototipo del soggetto. Il progetto, chiamato Humanae, mira a superare la classificazione schematica di pelle rossa, gialla, nera e bianca.

I soggetti immortalati, spiega Dass sul suo sito, sono tutti volontari che, venuti a conoscenza del progetto, hanno chiesto di poter partecipare. Sono stati chiamati da Madrid e Barcellona (Spagna), Winterthur (Svizzera), Bergen (Norvegia), Daegu (Sud Corea), Rio de Janeiro e San Paolo (Brasile), Parigi (Francia) e Chicago (Stati Uniti).