Me

Più di una semplice orchestra

L’orchestra sinfonica italiana AllegroModerato è formata da cinquanta musicisti con disabilità psichiche e mentali

Immagine di copertina

Davide e Alexis cercano l’intesa mentre suonano le percussioni. Il papà di Daniele vorrebbe imparare a suonare il sax dal figlio. Per Stefano il bello dell’orchestra è condividere la musica.

L’orchestra sinfonica italiana AllegroModerato è formata da cinquanta musicisti con disabilità psichiche e mentali, professionisti e insegnanti. Si esibisce in tutta Italia e all’estero, in concerti che prevedono rielaborazioni di opere dei maggiori compositori sinfonici come Ludwig van Beethoven e Igor Stravinskij.

I concerti si svolgono in opedali, carceri, scuole, associazioni, luoghi che si contraddistinguono più per il disagio che per la musica. Il breve documentario, diretto da Patrizia Santangeli e che vede la partecipazione dell’attrice Lella Costa, rivela il retroscena dell’orchestra e mostra i volti, le storie e le voci delle persone che la compongono.

Il 3 dicembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità, istituita dall’Onu con lo scopo di promuovere il diritto delle persone disabili alla propria tutela e all’integrazione lavorativa e sociale.