Me
Il villaggio dei veleni
Condividi su:

Il villaggio dei veleni

A Heshan, nella Cina centrale, le polveri tossiche provenienti dai vecchi impianti della zona hanno causato 157 morti di cancro

02 Dic. 2017

A partire dagli anni Cinquanta, nella zona del villaggio di Heshan, nella Cina centrale, hanno iniziato a proliferare stabilimenti industriali di prodotti chimici e miniere per la lavorazione del realgar, un minerale presente nell’area.

Nel 2010, a Heshan, che ha 1.500 abitanti, 157 persone sono morte di cancro causato dall’arsenico che è presente nel realgar. L’anno successivo, nel 2011, questi impianti sono stati chiusi, ma le polveri tossiche provenienti dall’arsenico continuano ad affliggere il villaggio.

Il fotografo della Reuters Jason Lee è andato a Heshan per documentare le condizioni di vita in questo villaggio rurale della Cina.

Nella foto sotto: Qin Zhengyu, 78 anni, mostra i tumori presenti sulla pelle della sua schiena.

Nella foto sotto: un’abitante del villaggio di Heshan lava i propri vestiti nel fiume.

Nella foto sotto: Xiong Dejun, 67 anni, cammina verso la fermata dell’autobus che lo condurrà all’ospedale di Heshan, dove dovrà sottoporsi a un esame a raggi X.

Nella foto sotto: Xiong Deju, 69 anni, cui è stato diagnosticato un cancro alla pelle.

Nella foto sotto: Gong Zhaoyuan, 69 anni, mostra un certificato medico in cui è scritto che ha contratto il cancro alla pelle a causa dell’arsenico.

Nella foto sotto: Gong Zhaoyuan, 69 anni, mostra i segni del cancro alla pelle che gli è stato diagnosticato.

Nella foto sotto: Gong Zhaoyuan, 69 anni, mostra i segni del cancro alla pelle.

Nella foto sotto: Wen Jin’e, 65 anni, mostra le cicatrici rimaste in seguito a un’operazione per curarle un cancro cervicale.

Nella foto sotto: Gong Zhaoyuan, 69 anni, affetto da cancro alla pelle, in piedi di fianco a sua moglie, Wu Qunyao. Seduta al loro fianco, la vicina di casa Wen Jin’e, affetta da cancro cervicale.

Nella foto sotto: un ritratto del leader cinese Mao Tse Tung all’interno di una casa a Heshan.

Nella foto sotto: Qin Zhengyu, 78 anni, cui è stato diagnosticato un cancro della pelle causato dall’arsenico.

Nella foto sotto: Qin Zhengyu, 78 anni, mostra i segni del cancro alla pelle sulle sue dita.

Nella foto sotto: Wu Qiongyao, abitante di Heshan, mostra le pomate con cui cura il suo cancro alla pelle.

Nella foto sotto: Wu Yangkui con un ritratto del suo defunto marito, morto a causa di un cancro alla pelle.

Nella foto sotto: Wu Yangkui, il cui marito è morto a causa di un cancro alla pella, nella sua casa di Heshan.

Nella foto sotto: un uccello posato su un traliccio nei pressi del villaggio di Heshan.

Nella foto sotto: tubi all’interno di un impianto minerario in disuso.

Nella foto sotto: l’ingresso chiuso di una miniera in disuso a Heshan.

Nella foto sotto: il muro danneggiato di una miniera in disuso a Heshan.

Nella foto sotto: due serbatoi in disuso in una vecchia miniera di Heshan.

Nella foto sotto: un cane di fronte a una casa del villaggio di Heshan.

Nella foto sotto: le medicine usate da Xiong Demin, 71 anni, affetto dal cancro alla pelle.

Nella foto sotto: Qin Wenji, 83 anni, affetto da cancro della pelle, guarda la televisione.

Nella foto sotto: Xiong Demin, 71 anni, affetto da cancro ai polmoni, insieme alla moglie Wen Jin’e, 65 anni, affetta da cancro cervicale.

Nella foto sotto: una donna passa di fianco a una tomba nel villaggio di Heshan.

Nella foto sotto: una pianta di fagioli malata a Heshan.

Nella foto sotto: uno spaventapasseri in un campo di Heshan.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus