Me

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

Immagine di copertina

Italia: arrestate 37 persone a Roma nell’ambito di un’inchiesta antimafia. Indagato anche l’ex sindaco Gianni Alemanno.

Francia: il Parlamento ha votato una risoluzione per riconoscere lo stato palestinese.

Hong Kong: i tre fondatori del movimento di protesta Occupy Central hanno annunciato che si consegneranno domani alle autorità e affronteranno le conseguenze legali delle loro manifestazioni.

Siria: secondo l’osservatorio siriano per i diritti umani, sarebbero oltre 200mila i morti nel conflitto.

Libano: arrestati una delle moglie e un figlio del leader dell’Isis Al-Baghdadi.

Stati Uniti: Ashton Carter sarà nominato nuovo ministro della Difesa, riporta la Cnn.

Egitto: condannate a morte 188 persone per aver ucciso 11 poliziotti.

Libano: un attentato contro l’esercito uccise 7 militari al confine con la Siria.

Israele: in seguito a dissidi interni alla maggioranza, il premier Nethanyau ha annunciato lo scioglimento del Parlamento e nuove elezioni.

Italia: è stata multata per 40 milioni di euro dalla corte di giustizia europea per non essersi adeguata alla normativa sui rifiuti.

Ucraina: trovato accordo di principio per una tregua tra il governo e la repubblica filorussa di Luhansk.

Egitto: la procura generale ricorrerà in appello contro la sentenza che ha assolto l’ex presidente della Repubblica Hosni Mubarak dall’accusa di essere complice delle morti avvenute durante le proteste del 2011.

Italia: un gruppo di attivisti di destra ha occupato alcune case destinate a un progetto di coabitazione tra italiani e rom a Torino.

Iraq: il governo ha raggiunto un accordo con il Kurdistan iracheno riguardo le esportazioni di petrolio dalla regione.

Libia: bombardamento dell’esercito governativo sulla città di Zwara. Morte 8 persone.

Italia: peggiorano le condizioni del medico di Emergency affetto dal virus, secondo il personale dell’ospedale Spallanzani di Roma in cui è ricoverato.

Repubblica Democratica del Congo: tre morti in un attacco da parte dei ribelli ugandesi nell’est del Paese.

Spagna: dopo quarantadue giorni di test risultati negativi, è ufficialmente guarita l’infermiera che aveva contratto l’Ebola.

Kenya: il presidente Kenyatta ha annunciato la nomina di un nuovo ministro dell’Interno dopo l’attentato a Mandera.

Ucraina: il Parlamento ha annunciato il nuovo governo.

Mosca: nella metropolitana della capitale russa da oggi è disponibile un servizio di wi-fi gratuito.

Danimarca: secondo uno studio dell’Ocse è il Paese in cui le ore di lavoro e quelle di tempo libero sono divise in maniera più equa.

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint).

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E