Me

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

Immagine di copertina

Finlandia: il Parlamento ha approvato una legge che istituisce i matrimoni tra persone dello stesso sesso.

Nigeria: un gruppo di uomini armati ha attaccato la moschea di Kano uccidendo almeno 120 persone. Si sospetta sia opera dei terroristi di Boko Haram.

Cisgiordania: un italiano è rimasto ferito negli scontri tra polizia israeliana e palestinesi. Si tratta del 30enne Patrick Corsi, attivista dell’International Solidarity Movement.

Italia: i militanti di estrema destra di Casa Pound hanno impedito ad alcuni bambini di etnia rom di entrare nelle loro scuole a Roma.

Stati Uniti: un uomo che secondo le autorità aveva aperto il fuoco contro alcuni edifici pubblici tra cui una stazione di polizia e il consolato messicano è stato ucciso dalla polizia

Guinea: il Presidente francese Francois Hollande si è in visita recato nel Paese. Si tratta del primo leader occidentale a visitare un Paese dell’Africa occidentale colpito dall’Ebola dall’inizio dell’epidemia.

Papa Francesco: si è recato in visita in Turchia, dove ha incontrato il capo di stato Recep Tayyip Erdogan.

Iraq: l’esercito ha respinto un attacco dei jihadisti a Ramadi.

Ebola: migliorano le condizioni del medico italiano di Emergency contagiato dal virus.

– Italia: nel mese di ottobre la disoccupazione ha raggiunto il 13,2 per cento, toccando il massimo storico.

Regno Unito: il premier Cameron propone tagli al welfare per gli immigrati provenienti dall’Unione europea.

Egitto: 2 persone sono morte durante le proteste contro il governo convocate dal fronte salafita. Nelle manifestazioni sono state arrestate anche 107 persone legate ai Fratelli Musulmani.

Italia: una trentina di lavoratrici dell’Igea hanno guidato l’occupazione della miniera di Iglesias, in Sardegna. I minatori protestano perchè da oltre un anno non ricevono lo stipendio.

Austria: la polizia ha arrestato diverse persone accusate di legami con il terrorismo. Secondo gli inquirenti reclutavano uomini per combattere in Siria.

Cina: 3mila ex soldati pattuglieranno lo Xinjiang. La decisione rientra nelle politiche di Pechino contro la minoranza degli Uiguri.

Nigeria: rapiti tre operai edili nella regione del delta del Niger.

Egitto: un colonnello dell’esercito è stato ucciso da due uomini armati al Cairo.

Sudafrica: sospesi dal Parlamento undici membri dell’opposizione per cattiva condotta. Avavano interrotto il discorso del Presidente Zuma.

Opec: Diezani Alison-Madueke, ministro del petrolio della Nigeria, sarà la nuova presidente dell’ordanizzazione.

Australia: una tempesta ha colpito la città di Brisbane producendo danni per un valore di 54 milioni di dollari.

Cina: approvata una legge che proibisce il fumo in numerosi luoghi pubblici tra cui tutti gli spazi chiusi e quelli aperti antistanti scuole, musei, ospedali e centri sportivi.

Namibia: oggi si eleggono il Presidente della Repubblica e il Parlamento. Si tratta del primo Paese africano ad andare alle urne con il voto elettronico.

Bandiere: un terzo di quelle dei 196 Paesi del mondo contengono simboli religiosi. Lo riporta una ricerca del Pew Research Center.

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint).

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E