Me

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

Immagine di copertina

India: dieci donne morte a causa di un programma di sterilizzazione di massa promosso dallo stato del Chhattisgarh, nell’India centrale. Altre 20 donne sono attualmente ricoverate per complicazioni chirurgiche in seguito all’intervento di laparoscopia (chiusura delle tube). Sospesi quattro dottori.

Italia: due morti in Liguria a causa del maltempo. Chiavari sommersa dall’acqua. La protezione civile ha inviato l’esercito e prorogato l’allerta fino alle 15 di domani.

Corea del Sud: condannato a 36 anni di carcere il capitano del traghetto Sewol, naufragato ad aprile, causando 304 morti. L’accusa aveva chiesto la pena di morte per omicidio, ma i giudici lo hanno giudicato colpevole solo per “negligenza”.

Cina: nel secondo giorno del vertice Apec, il leader cinese Xi Jinping ha incoraggiato ai Paesi dell’Asia e del Pacifico ad accelerare l’integrazione economica per favorire la crescita dell’area. Obama-Xi dialogano per creare una zona di libero scambio.

Iraq: un kamikaze si fa esplodere uccidendo otto persone. È accaduto nella città di Baiji, presa dai jihadisti e poi riconquistata dall’esercito iracheno.

Israele: un palestinese è rimasto vittima di un’esplosione al posto di blocco di Kerem Shalom, tra la Striscia di Gaza e Israele. La vittima è un uomo di vent’anni. Si pensa a un attentato.

Messico: proseguono le proteste per la morte dei 43 studenti. Incendiata la sede del partito al governo nello stato di Guerrero.

Siria: Staffan de Mistura, mediatore delle Nazioni Unite nel conflitto siriano, ha parlato di “speranze per un cessate il fuoco”. Sia i ribelli sia il regime sono attualmente impegnati nella guerra contro lo Stato Islamico, questo rende più probabile una tregua nella guerra interna, cominciata nel 2010.

Ucraina: esplodono dieci bombe a Donetsk, nell’est del Paese. Non è chiaro se siano state lanciate dai separatisti o dall’esercito ucraino.

Polonia: a Varsavia si festeggia la giornata dell’indipendenza nazionale. Le cerimonie sono state interrotte da una manifestazione di estremisti di destra, che hanno lanciato pietre e fumogeni contro le forze dell’ordine. Oltre 160 arresti.

Marocco: il Caf, federazione calcistica africana, ha confermato che il Paese non ospiterà la Coppa d’Africa del 2015, che si sarebbe dovuta tenere dal 17 gennaio all’8 febbraio 2015. Era stato proprio il paese ospitante a chiedere un rinvio a causa del dilagare del virus dell’ebola.

Iraq: è giallo sulle condizioni del Califfo al Baghdadi. Ieri il ministro dell’Interno iracheno lo aveva dato per ferito e trasferito in Siria per le cure. Ma su Twitter spunta l’immagine del suo corpo senza vita, postata da un profilo vicino al movimento jihadista.

Libia: due attivisti per i diritti umani, di 19 e 21 anni, sono stati decapitati a Derna, la città passata nelle mani del Califfato islamico.

Brasile: lo stato spende il 5,4 per cento del suo Pil in sicurezza, carceri e cure mediche per le vittime della violenza. Il triplo della cifra investita per le politiche pubbliche di prevenzione.

Cina: record di vendite per Alibaba nel giorno della festa dei single, ricorrenza creata dal colosso dell’e-commerce nel 2009. L’azienda ha ricevuto ordini del valore di 9 miliardi di dollari.

Nigeria: il presidente Goodluck Johnathan ha detto che si ricandiderà per un secondo mandato alle elezioni che si terranno il prossimo febbraio.

Usa: dimesso il medico statunitense Craig Spencer che aveva contratto l’ebola in Guinea, dove aveva lavorato con Medici senza frontiere.

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint).

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E 

Campagna regione lazio