Me
Cosa è successo oggi nel mondo
Condividi su:

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

05 Nov. 2014

Israele: un membro di Hamas ha investito alcune persone, uccidendone una e ferendone almeno 13 a Gerusalemme Est. L’attentatore è stato poi ucciso dalla polizia.

Cisgiordania: tre militari israeliani sono stati investiti e feriti in modo non grave da un’auto palestinese nella zona di el-Arub, a sud di Betlemme. Lo riferisce la radio militare secondo cui è possibile che si tratti di un attentato, il secondo del genere nella giornata di oggi. Il veicolo palestinese si è poi dileguato.

Italia: il ministero della Salute ha messo ufficialmente fine alla sperimentazione del metodo Stamina, il controverso trattamento medico portato avanti dal professore di scienze della comunicazione Davide Vannoni e volto a curare principalmente le malattie neurodegenerative attraverso la conversione di cellule staminali in neuroni.

– I più potenti: Vladimir Putin è la persona più potente al mondo, per il secondo anno consecutivo. Quest’anno appare in classifica anche il leader dell’Isis, Abu Bakr al Baghdadi (54esimo). Unico italiano: Mario Draghi (8°). Qui la classifica completa.

Calcio: la Fifa ha squalificato a livello internazionale il Presidente della federcalcio italiana Carlo Tavecchio per le frasi razziste pronunciate questa estate.

Ebola: Obama ha chiesto al Congresso di approvare un piano da 6,2 miliardi di dollari per combattere il virus in Africa occidentale.

Stati Uniti: netta vittoria dei Repubblicani nelle elezioni di medio termine, che conquistano la maggioranza al Senato e la confermano alla Camera dei Rappresentanti (tutto il riepilogo).

Messico: gli studenti universitari hanno indetto uno sciopero di 72 ore in solidarietà con i 42 studenti scomparsi.

Regno Unito: un rapporto Ue rivela che gli immigrati comunitari nel Paese hanno contribuito all’economia locale per un valore pari a 25 miliardi di euro. Nonostante ciò, il governo ha manifestato l’intenzione di limitarne gli accessi.

Ucraina: due ragazzi muoiono a Donetsk in un bombardamento che ha colpito un campo di calcio.

Italia: migliaia di sfollati in tutto il Paese a causa del maltempo. La provincia di Massa è quella più colpita. Domani scuole chiuse a Roma.

Siria: uccisi 11 bambini in un bombardamento su un quartiere ribelle di Damasco.

Tunisia: tre militari uccisi da un gruppo armato nel nordovest del Paese.

Italia: il governo ha posto la fiducia sul voto al Senato per il decreto “Sblocca Italia”.

Israele: scontri a Gerusalemme Est tra polizia e palestinesi.

Stati Uniti: tra i referendum tenutisi durante le elezioni di metà mandato, approvati in alcuni stati la legalizzazione della marijuana e l’aumento del salario minimo. Respinte in due stati su tre le proposte antiabortiste.

Ebola: la Cina manderà 100 operatori sanitari in Africa occidentale per combattere il virus.

Pakistan: arrestate 44 persone colpevoli di aver ucciso e bruciato due cristiani accusati di balsfemia.

Yemen: un attacco statunitense con un drone uccide 5 miliziani tra cui un leader islamista. Un attacco di alcuni uomini armati a Sana’a uccide un algerino e ferisce un francese.

Libano: il Parlamento decide di rimanere in carica fino al 2017. E’ la seconda volta che rinvia le elezioni, inizialmente previste per il 2013.

Oms: Matshidiso Rebecca Moeti, del Botswana, è la nuova direttrice per l’Africa dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Repubblica Democratica del Congo: duecento arresti a Beni, nell’est del Paese, dopo un mese di violenze.

Burkina Faso: una delegazione dell’Unione Africana si è recata nella capitale Ouagadougou per mettere a punto una transizione pacifica nel Paese.

Algeria: deraglia treno ad Algeri. Almeno un morto e 63 feriti.

Ucraina: il governo ha interrotto i finanziamenti verso le zone controllate dai ribelli.

Arabia Saudita: il Re ha rimosso dal proprio incarico il ministro dell’Informazione. Il giorno prima aveva annunciato la chiusura del canale televisivo Al Wesal per aver diffuso messaggi ostili agli sciiti.

Georgia: si è dimessa la ministra degli Esteri.

Spagna: dimessa l’infermiera guarita dall’Ebola.

Francia: alluvioni nel sud del Paese.

Wall Street: ha aperto oggi in lieve rialzo. Dow Jones sale dello 0,24, Nasdaq dello 0,56.

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint).

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus