Me

Il mese della fotografia a Berlino

Fino al 16 novembre, la capitale tedesca ospita 500 mostre che indagano sui cambiamenti dell’Europa negli ultimi cent'anni

Immagine di copertina

Berlino diventa capitale europea della fotografia per un mese: fino al 16 novembre ospita 500 mostre che indagano su Trasformazioni e Utopie. L’altra Europa.

È il Mese Europeo della Fotografia, il più importante festival tedesco dedicato all’arte di raccontare attraverso le immagini. Si tiene ogni due anni ed è arrivato alla sesta edizione. Per l’occasione, a Berlino sono attesi circa due milioni di visitatori.

Dal 2004, la kermesse biennale della capitale tedesca è organizzata dal Kulturprojekte Berlin GmbH in collaborazione con i musei, le istituzioni culturali, le gallerie, le ambasciate e le scuole di fotografia di Berlino e Potsdam.

Il tema indagato in questa edizione è quello dei cambiamenti dell’Europa, registrati negli ultimi cento anni: dalle due guerre mondiali alla crisi economica del 1929, passando per la caduta del Muro di Berlino nel 1989, con particolare attenzione al problema dei rifugiati e alle politiche attuate in fatto di immigrazione.