Me

Le notizie di oggi

Ogni mattina senza giri di parole su The Post Internazionale

Immagine di copertina

Canada: sparatoria fuori e dentro il parlamento di Ottawa. Morti un militare e uno degli attentatori, recentemente convertito all’Islam. Potrebbero esserci altri aggressori. Ancora non è chiara la matrice dell’attentato (riepilogo).

Messico: arrestato il sindaco di Iguala, con l’accusa di aver orchestrato la scomparsa dei 43 studenti.

Siria: un gruppo di contractor statunitensi si è unito alle forze delle Unità di protezione del popolo curde (Ypg) a Kobane per raccogliere informazioni di intelligence e per preparare azioni di terra.

Nigeria: Boko Haram uccide tre persone a Pelachiroma.

– Gerusalemme: un’auto ha investito alcuni passeggeri di un tram e ha ucciso una bambina di tre mesi, ferendo sette persone. L’uomo alla guida della macchina era un arabo ed è morto anche lui. Le autorità israeliane dicono che si tratti di un attacco terroristico.

Ebola: per Obama in Liberia ci sarebbero segni di modesto miglioramento nella lotta al virus. Il ministero della Salute americano ha dichiarato che i passeggeri provenienti da Liberia, Sierra Leone e Guinea saranno monitorati per 21 giorni. Secondo l’Oms sono 4.877 i morti a causa del virus.

Ucraina: aerei Nato intercettano un jet spia russo. Un morto e tre feriti in scontri a Donetsk.

Turchia: una donna è stata arrestata per aver pubblicato su Twitter una foto offensiva verso il Corano.

– Iraq: oltre 100 uomini dell’Isis si sono consegnati all’esercito a Jurf al Sakhar. Almeno 28 persone sono morte in tre attentati a Baghdad. Le forze statunitensi potrebbero usare l’aeroporto di Harir, nel Kurdistan iracheno, per combattere l’Isis.

– Stati Uniti: Barack Obama ha scelto David Cohen, sottosegretario al Tesoro e soprannominato “il Batman della finanza”, per penetrare nel mondo della finanza dell’Isis.

– Brasile: l’ex calciatore Romario, eletto al Senato per il Partito Socialista, ha annunciato che al ballottaggio per le presidenziali sosterrà il candidato Aecio Neves. Dima Rousseff è avanti nei sondaggi: 52 contro il 48 di Neves.

– Pakistan: arrestato ragazzo cristiano dopo nozze con musulmana.

– Spagna: indagate 11 persone per l’inchiesta per tangenti legata al figlio del presidente di Convergencia i Uniò, partito autonomista catalano.

– Libia: morte almeno 11 persone negli scontri a Bengasi.

Ogni mattina le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint)

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E