Me
Il Regno Unito vuole riconoscere lo stato palestinese
Condividi su:

Il Regno Unito vuole riconoscere lo stato palestinese

Il parlamento britannico ha approvato a larga maggioranza una mozione non vincolante sul riconoscimento dello stato palestinese

14 Ott. 2014

Il parlamento britannico ha votato ieri sera una mozione non vincolante in cui si chiede al governo di “riconoscere lo stato palestinese accanto allo stato d’Israele”.

La mozione non ha alcun valore effettivo, dal momento che sarà il governo a decidere se riconoscere o meno lo stato palestinese, ma ha un forte valore simbolico, soprattutto tenendo conto che solo dieci giorni fa la Svezia ha annunciato il riconoscimento dello stato.

La mozione è stata approvata con una maggioranza bipartisan composta da conservatori, laburisti e liberaldemocratici, e ha visto 274 voti favorevoli e 12 contrari.

Nonostante sia un voto esclusivamente simbolico, Israele ha duramente condannato il voto della Camera dei Comuni. Il ministro degli Esteri israeliano Avigdor Lieberman ha detto che si tratta di “un’iniziativa prematura che mina le chance di raggiungere la pace”.

Nel 2012 l’assemblea generale delle Nazioni Unite ha votato a larga maggioranza per rendere l’Autorità Nazionale Palestinese uno “stato osservatore non membro” dell’Onu: in quell’occasione il Regno Unito si astenne.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus