Me
I premi Nobel 2014
Condividi su:

I premi Nobel 2014

Tutto quello che c'è da sapere sui vincitori di quest'anno

10 Ott. 2014

Dal 6 al 13 ottobre sono stati annunciati i vincitori dei premi Nobel 2014.

Come funzionano i premi Nobel

Il premio Nobel viene assegnato ogni anno a persone o organizzazioni di tutto il mondo che si sono distinte per il loro lavoro nei campi della medicina, della chimica, della fisica, della letteratura e dell’economia.

Il premio è stato istituito da Alfred Nobel, chimico e industriale svedese, inventore della dinamite. La prima assegnazione del 1901 prevedeva i premi per la fisica, chimica, medicina, letteratura e pace, ma non per l’economia, che viene assegnato dal 1969.

Il premio Nobel per la fisica e quello per la chimica vengono assegnati dall’Accademia reale svedese delle scienze. Il premio Nobel per la medicina dal Karolinska Institutet. Il premio Nobel per la letteratura dall’Accademia di Svezia. Il premio Nobel per la pace viene assegnato dal Comitato per il Nobel della Norvegia, formato da cinque componenti scelti dal parlamento norvegese. Il premio Nobel per l’economia dalla Banca di Svezia, che lo ha istituito nel 1969 e tutt’oggi lo finanzia.

Chi ha vinto finora

Lunedì 6 ottobre – Fisiologia e medicina

Il premio Nobel per la fisiologia e medicina è stato assegnato al neuroscienziato anglo-americano John O’keefe e ai coniugi norvegesi May-Britt e Edvard Moser, per la scoperta del GPS del cervello, ovvero le cellule che contengono il senso dell’orientamento.

Martedì 7 ottobre – Fisica

Il premio Nobel per la fisica è stato assegnato ai tre ricercatori di origine giapponese Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura per la messa a punto di “una nuova luce per illuminare il mondo”, come dichiarato dal comitato del Nobel. I tre fisici sono gli inventori del led a luce blu, volto al risparmio energetico.

Mercoledì 8 ottobre – Chimica

Il premio Nobel per la chimica è stato assegnato agli americani Eric Betzig, William E. Moerner e al Tedesco Stefan W. Hell “per lo sviluppo della microscopia in fluorescenza in super risoluzione”, con la microspia ottica che permette di vedere l’infinitamente piccolo delle molecole.

Giovedì 9 ottobre – Letteratura

Il premio Nobel per la letteratura è stato assegnato allo scrittore francese Patrick Modiano. Le opere di Modiano sono incentrate sui temi della memoria, l’identità e il senso di colpa. Il romanziere francese è solito mettere in scena personaggi ambigui emarginati nella ricerca ossessiva di un’identità.

Il premio per la letteratura è assegnato dall’Accademia di Svezia e negli ultimi anni è stato vinto, nel 2013, dalla scrittrice canadese di racconti brevi Alice Munro, dal romanziere cinese Mo Yan nel 2012, il poeta svedese Tomas Transtromer nel 2011 e dallo scrittore peruviano Mario Vargas Llosa nel 2010.

Venerdì 10 ottobre – Pace

Il premio Nobel per la pace è stato assegnato alla studentessa 17enne pakistana Malala Yousafzai e all’attivista indiano per i diritti dei bambini Kailash Satyarthi.

Il Nobel è stato assegnato a entrambi per “la loro lotta contro la repressione dei bambini e dei giovani, e a favore del diritto di tutti i bambini all’istruzione”.

– Malala è una ragazza attivista pakistana di 17 anni che subì un attentato dai Taliban per la sua battaglia a favore del diritto allo studio delle donne in Pakistan.

– Kailash Satyarthi è un attivista indiano di 60 che si batte a favore dei diritti dei bambini. Nel 1980 ha fondato l’organizzazione Bachpan Bachao Andolan impegnata nella lotta contro il lavoro minorile. Il lavoro dell’organizzazione di Satyarthi ha permesso di liberare almeno 80mila bambini dallo sfruttamento.

Chi è Malala Yousafzai

All’età di 11 anni, Malala cominciò a scrivere un blog sotto lo pseudonimo di Gul Makai sul sito della Bbc, raccontando la sua vita sotto il dominio dei Taliban.

Nell’ottobre del 2012 Malala, che al tempo aveva 15 anni, venne aggredita dai Taliban nella valle dello Swat, un distretto amministrativo della provincia di Khyber Pakhtunkhwa, nel nord del Pakistan.

Al momento dell’aggressione, Malala era sul bus che la riportava a casa da scuola. Le spararono diversi colpi d’arma da fuoco alla testa e alla spalla dopo che la sua campagna per garantire l’istruzione ai bambini del Pakistan aveva fatto arrabbiare i Taliban, contrari all’attivismo di Malala.

La regione in cui vive Malala è sotto controllo dei Taliban dal 2007, quando hanno chiuso le scuole e imposto la legge islamica. Dopo l’aggressione talebana nel 2012, Malala, è stata curata a Peshawar, in Pakistan, e successivamente a Londra.

Malala oggi ha 17 anni ed è diventata un simbolo per la pace tanto da aver vinto il premio ha vinto il premio Sakharov per la libertà di pensiero, consegnatole dal parlamento europeo nel 2013 (Nelson Mandela lo vinse nel primo anno in cui venne istituito il premio, nel 1988).

Successivamente al suo intervento alle Nazioni Unite del 12 luglio 2013, nel giorno del suo 16esimo compleanno, un comandante dei Taliban le aveva scritto una lettera in risposta. In quella occasione al palazzo di vetro di New York, Malala incoraggiò i leader dei governi di tutto il mondo a impegnarsi nella difesa dei diritti delle donne.

Lunedì 13 ottobre – Economia

Il premio Nobel per l’economia è stato assegnato al francese Jean Tirole.

Il sessantunenne è uno fra i più influenti economisti contemporanei. Le sue importanti ricerche hanno contribuito a chiarire il funzionamento e la regolamentazione del mercato.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus