Me

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

Immagine di copertina

Cosa è successo oggi nel mondo:

 

Gaza: il primo ministro palestinese Rami Hamdallah è entrato a Gaza per la prima volta dal 2007 per partecipare all’incontro tra al Fatah e Hamas.

Libia: negli scontri intorno all’aeroporto di Bengasi sono morte 17 persone.

Usa: un ragazzo nero di 18 anni è stato ucciso da un poliziotto fuori servizio con colpi d’arma da fuoco a St. Louis, in Missouri. Il fatto è avvenuto alla vigilia delle manifestazioni in programma contro l’omicidio di Michael Brown, il ragazzo di 18anni ucciso in circostanze analoghe due mesi fa.

Nobel: il premio per la letteratura è stato assegnato al francesce Patrick Modiano (tutto sui Nobel 2014).

Regno Unito: sono in corso le elezioni suppletive nel collegio di Clacton-on-Sea: è dato per favorito Douglas Carswell, ex conservatore passato con lo UKIP. Si tratterebbe del primo deputato eletto per il partito di Nigel Farage.

Ue: l’ex premier slovena Alenka Bratusek si dimette da vicepresidente designato della Commissione Europea, dopo che la commissione energia aveva bocciato la sua nomina.

Russia: ha chiesto alla Francia di consegnarle le due navi da guerra Mistral o renderle i soldi.

Isis: controlla un terzo della città di Kobane. Lo Stato Islamico ha annunciato la morte nei raid americani di un loro combattente di 10 anni.

Iraq: morte 12 persone e ferite 33 in un attentato a Baghdad.

Siria: rilasciato parroco francescano e 4 donne dei 20 parrocchiani che erano stati sequestrati nei giorni scorsi da alcuni miliziani vicini ad Al-Nusra.

– Australia: una donna è stata ritrovata viva dopo essersi persa nella giungla 17 giorni fa.

Usa: sciame di 800mila api uccide un operaio in Arizona.

Grecia: morto il cane simbolo delle proteste contro l’austerità.

– Hong Kong: il governo annulla i colloqui con gli studenti. L’incontro era previsto per domani. La motivazione è dovuta al fatto che gli studenti non hanno interrotto le manifestazioni.

– Ucraina: il Presidente Petro Poroshenko ha firmato la legge per epurare dagli uffici pubblici coloro che sono compromessi con il precedente regime di Viktor Yanukovich.

– Crimea: Aksinov è il nuovo Presidente.

– Schengen: Francia e Germania invocano un cambiamento delle regole del trattato per arginare le partenze dei jihadisti verso Siria e Iraq.

Campagna regione lazio

– Egitto: scontri nel Sinai, muoiono 18 membri di Ansar.

– Liberia: annullate le elezioni legislative per ragioni di sicurezza a causa del virus Ebola.

– Cina: muore una persona in un terremoto nello Yunnan.

– Kashmir: 10 pakistani morti negli scontri al confine con l’India.

– Yemen: attentato ai danni di un corteo di sciiti: 43 morti. 

– Estonia: il Parlamento ha approvato una legge sulle unioni civili tra persone dello stesso sesso.

– Ocse: ha detto in un rapporto che Canberra è il posto dove si vive meglio.

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint).

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E