Me
Cosa è successo oggi nel mondo
Condividi su:

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

07 Ott. 2014

Cosa è successo oggi nel mondo:

 

Iran: è prevista per domani l’impiccagione della 26enne iraniana condannata a morte per aver ucciso a coltellate sette anni fa l’uomo che la stuprò (leggi la storia).

Yemen: nominato un nuovo primo ministro.

Nobel: Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura si sono aggiudicati il premio Nobel per la fisica (http://goo.gl/EGHlis).

Myanmar: il ministro dell’Informazione ha dichiarato che verranno rilasciati oltre 3mila prigionieri (Reuters).

Siria: sono ripresi i raid aerei contro l’avanzata dell’Isis verso Kobane. “Finalmente stanno bombardando nel posto giusto”, ha dichiarato un combattente anti Stato Islamico. Intanto, sono oltre 400 i morti dall’inizio dell’assedio della città siriana (Cnn). Il presidente turco Erdogan ha detto che Kobane sta per cadere nelle mani dei jihadisti e che serve un intervento di terra per debellare l’Isis (Afp).

Israele: l’esercito ha denunciato di avere subito un attacco intenzionale al confine con il Libano. Nell’esplosione sono rimasti feriti 2 soldati israeliani (Haaretz). Hezbollah ha rivendicato la responsabilità.

Isis: in 2 mesi 1.768 raid da parte degli Usa e 195 da parte degli alleati arabi e occidentali.

Cina: terremoto di magnitudo 6.0 vicino a Weiyuan, nella provincia cinese di Yunnan.

Libia: decine di cadaveri di migranti sono arrivati sulla terraferma in una zona a ovest di Tripoli. Lo ha riferito Rami Abdo, dell’osservatorio euro mediterraneo per i diritti umani citato dalla stampa libica. Si tratta dei morti del naufragio del 3 ottobre scorso.

Italia: la Uefa ha squalificato per 6 mesi il presidente della Figc Tavecchio a seguito dello scandalo sulle frasi razziste da lui pronunciate (La Stampa).

Finlandia: tre persone sono state arrestate con l’accusa di voler compiere atti terroristici e di essersi uniti alle milizie islamiche dell’Isis (Reuters).

Africa subsahariana: nonostante il prossimo anno la crescita economica dovrebbe aumentare del 5,8 per cento, il Fondo monetario internazionale rivela che il virus ebola potrebbe avere “effetti devastanti” per tutta l’area presa in esame (Reuters).

Cipro: il presidente Anastasiades ha sospeso i colloqui di pace con la fazione turca dell’isola a causa della politica aggressiva del presidente Erdogan sui giacimenti petroliferi di Nicosia. Il governo cipriota ha accusato la Turchia di avere violato la sovranità dell’isola.

Spagna: la Commissione europea ha chiesto al governo spagnolo com’è stato possibile che un infermiera abbia contratto l’ebola in una delle cliniche più specializzate di Madrid non rispettando i parametri standard di prevenzione. La donna era impegnata a curare due missionari spagnoli operativi in Africa occidentale, mentre il marito della paziente si trova al momento in quarantena (Afp).

Cina: la febbre dengue ha contagiato oltre 21mila persone nella provincia di Guangdong. Al momento le vittime sono 6.

– Ucraina: il segretario di Stato americano Kerry e il ministro degli Esteri Lavrov si incontreranno probabilmente prossima settimana a Parigi.

Egitto: in un’operazione lungo la penisola del Sinai, l’esercito ha ucciso 17 militanti di Ansar bait al-Maqdis, il gruppo islamico alleato dell’Isis (Al Arabiya).

Pakistan: un drone americano ha ucciso 4 militanti islamici al confine con l’Afghanistan (Afp).

Olanda: decine di cittadini curdi sono entrati di forza nel parlamento nazionale per protestare contro lo Stato Islamico (Reuters).

Colombia: una serie di fulmini che ha colpito una remota regione della costa caraibica ha causato la morte di 11 indigeni appartenenti a una tribu locale (Ap).

Messico: l’esercito ha preso il controllo della città di Iguala, situata nello Stato di Guerrero, dopo che sono scomparsi 43 studenti (Afp).

Crisi ucraina: 15 persone sono morte, inclusi 7 civili, negli scontri delle ultime 24 ore nell’est del Paese (Xinhua).

Kenya: il presidente Kenyatta è partito alla volta della Corte internazionale di giustizia per rispondere alle accuse di crimini contro l’umanità a seguito delle violenze scoppiate dopo le elezioni del 2007 che hanno causato la morte di oltre 1.000 persone (Voa).

Iran: il ministro degli esteri italiano Federica Mogherini si è detta ottimista su un possibile accordo sul nucleare prima della deadline del 24 novembre (Press Tv).

Regno Unito: 4 persone sono state arrestate a Londra all’interno delle operazioni anti terrorismo (Bloomberg).

Norvegia: il dottore norvegese che ha contratto l’ebola è arrivato nel Paese per iniziare le cure (Ap).

Bosnia Erzegovina: l’ex presidente della Repubblica Serba di Bosnia Radovan Karadzic ha dichiarato di non aspettarsi di essere giudicato non colpevole di genocidio (Ap).

Malesia: gruppi per i diritti umani hanno chiesto al governo di non consegnare alla Cina i 155 migranti di etnia uiguri (Ap).

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint). Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E

(A cura di Matteo Garavoglia, @Garey_

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus