Me
Cosa è successo oggi nel mondo
Condividi su:

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

03 Ott. 2014

Cosa è successo oggi nel mondo:

 

Svezia – è il primo Paese europeo che riconoscerà lo stato palestinese.

Ebola – ha ucciso 3,431 persone su 7,470 casi, dice l’Organizzazione mondiale della sanità.

Canada – annuncia la partecipazione ai raid contro lo Stato islamico, scrive l’Afp.

Brasile – secondo gli ultimi sondaggi, Dilma Roussef sarebbe nettamente in vantaggio ma dovrebbe comunque vedersela al ballottaggio con Marina Silva. Domenica c’è il primo turno delle elezioni.

Spagna – nonostante il parere contrario della corte costituzionale, la Catalogna conferma il referendum indipendentista per il 9 novembre.

Regno Unito – il premier Cameron vuole tenere il Paese fuori dalla carta dei diritti umani dell’Unione europea.

Australia – ha aderito alla coalizione contro l’Isis.

Mali – nove caschi blu del Niger hanno perso la vita in un agguato.   

Ebola – secondo caso in Germania.

Hong Kong – gli studenti non parteciperanno agli incontri con il governo in seguito alle violenze contro i manifestanti delle ultime ore. 

Putin – il presidente russo ha concesso all’ex presidente ucraino Viktor Yanukovich la cittadinanza russa.

Russia – il ministro degli Esteri Lavrov ha chiesto al segretario di Stato Usa John Kerry in una conversazione telefonica che l’Ucraina cessi i bombardamenti a Donetsk.

Isis – l’esercito del Califfato è entrato nella periferia sud della città curda di Kobane, in Siria. Il presidente turco Edogan: “Faremo di tutto per difenderla”. Il padre dell’ostaggio britannico John Cantlie lancia un appello all’Isis chiedendo di far tornare il figlio a casa. Siria e Iran contrari all’intervento militare della Turchia. Il gran mufti saudita ha chiesto, durante l’Hajj, che si usi la mano dura contro l’Isis.

Israele – il Paese si ferma per la festività ebraica dello Yom Kippur. Intanto l’Ue condanna l’acquisizione di nuove case a Gerusalemme Est da parte del governo israeliano.

India – 32 morti nella ressa durante una festa hindu.

Papa Francesco – ha detto che l’aumento delle disuguaglianze mette a rischio la democrazia.

Olimpiadi 2022 – Oslo ha ritirato la sua candidatura per le Olimpiadi invernali.

Afghanistan – visita a sorpresa del premier britannico Davide Cameron a Kabul.

Ucraina – alcune bombe hanno ucciso un operatore svizzero della Croce Rossa a Donetsk. Scambio di accuse tra governo ucraino e filorussi. Per l’Onu gli sfollati dall’inizio del conflitto sono quasi 300mila.

Windsor – secondo la stampa britannica, qualora la Regina Elisabetta II non dovesse essere più in grado di esercitare il suo ruolo di sovrana, Carlo le succederebbe con il ruolo di principe reggente.

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint).

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus