Me

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

Immagine di copertina

Cosa è successo oggi nel mondo, senza giri di parole:

 

Usa: l’Fbi ha identificato con certezza il boia degli ostaggi decapitati dall’Isis: James Foley, Steven Sotloff e David Haines. Non intende rivelare il nome dell’uomo incapucciato, scrive la Cnn. Si sa che è britannico e di Londra.

Isis: un’avvocatessa per i diritti umani e delle donne è stata giustiziata in pubblico a Mosul, in Iraq, dopo essere stata giudicata colpevole per avere abbandonato volontariamente l’Islam.

Italia: Giorgio Napolitano dovrà deporre come testimone al processo sulla trattativa Stato-mafia: lo ha deciso la Corte d’Assise.

Russia: da febbraio l’organo di controllo dei media ha bloccato 600 siti internet, scrive il Moscow Times.

Iraq: i servizi d’intelligence iracheni hanno scoperto un piano dell’Isis per commettere attentati nella metro di Parigi e negli Stati Uniti. Casa Bianca non conferma per il momento.

Isis: ha fatto esplodere la “Chiesa verde” di Tikrit, uno dei luoghi più importanti per i cristiani, in Iraq.

– Vaticano: Papa Francesco ha rimosso dal suo incarico un vescovo paraguaiano sospettato di aver assunto inappropriati comportamenti sessuali.

Ucraina: il presidente ucraino Petro Poroshenko ha detto che l’Ucraina presenterà richiesta di adesione all’Unione Europea nel 2020.

Ue: l’euro ha raggiunto un nuovo minimo rispetto al dollaro, non succedeva dal novembre 2012.

Siria: i peshmerga curdi hanno respinto l’avanzata dell’Isis nei pressi della città di Kobani, a nord della Siria. Nel frattempo, i raid aerei condotti dagli Stati Uniti hanno causato la morte di 14 militanti dello Stato islamico, scrive la Bbc.

Nigeria: una delle liceali sequestrate da Boko Haram a Chibok, in Nigeria, è stata liberata, scrive l’Afp.

Onu: il presidente dell’Iran Hassan Rouhani in un discorso all’Onu ha criticato la strategia dell’occidente in Medio Oriente e ha affermato che l’accordo sul nucleare potrebbe essere possibile entro novembre.

Usa: il procuratore generale degli Stati Uniti Eric Holder si dimetterà oggi, scrive il New York Times.

Regno Unito: 9 persone arrestate a Londra con l’accusa di far parte di un’organizzazione legata al terrorismo islamico, tra cui anche l’attivista Anjem Choudary.

Yemen: quattro jihadisti di al-Qaeda sono stati uccisi dal bombardamento di un drone.

Siria: il video segreto filmato da una donna col velo che mostra la vita nella roccaforte dell’Isis, Raqqa (sottotitoli in italiano).

Turchia: sono 140mila i siriani, perlopiù curdi, che hanno attraversato il confine per cercare rifugio in Turchia.

Campagna regione lazio

Territori Palestinesi: Fatah e Hamas hanno raggiunto un accordo su un nuovo governo di coalizione a Gaza.

– Cina: le opere dell’artista e attivista cinese Ai Weiwei in mostra ad Alcatraz, a San Francisco http://goo.gl/dhL24A

– Corea del Nord: il prigioniero americano Matthew Miller ha iniziato a scontare la condanna a 6 anni di lavori forzati.

Pakistan: una guardia carceraria ha sparato a due prigionieri del carcere di Rawalpindi, vicino a Islamabad, uccidendone uno. Era accusato di blasfemia.

– Usa: il capo della polizia di Ferguson, la città dove il 9 agosto scorso un ufficiale delle forze dell’ordine ha ucciso il ragazzo 18enne afroamericano Michael Brown, ha diffuso un video di scuse ai parenti della vittima.

Cipro: la guardia costiera ha lanciato una missione di salvataggio per 300 migranti siriani al largo della costa occidentale, 100 km a sud della località turistica di Paphos. I profughi sono stati tratti tutti in salvo, scrive la Bbc.

El Salvador: registrati 30mila casi di chikungunya, malattia febbrile acuta virale trasmessa dalla puntura di zanzare infette.

Giochi asiatici: la squadra femminile di basket del Qatar si è ritirata dalla competizione per protesta contro il divieto di indossare il velo durante le partite.

Cambogia: sarà firmato dal ministro dell’interno un accordo bilaterale con l’Australia per accogliere i rifugiati che vorranno costruirsi una nuova vita a Phnom Penh. Non si sa ancora quante persone potrà accogliere il governo cambogiano, scrive Ap.

Samoa Americane: concessa l’amnistia per oltre 4mila immigrati già presenti sul territorio.

Usa: doneranno 40 mln di dollari all’opposizione siriana. Tra questi, 25 saranno usati per la formazione di un nuovo governo, ha dichiarato il segretario di Stato John Kerry.

Turchia: il presidente Erdogan, durante il suo intervento all’assemblea generale delle Nazioni Unite, ha accusato il presidente egiziano al-Sisi di aver commesso un colpo di Stato contro Morsi. La risposta è stata chiara: “Il discorso di Erdogan è pieno di bugie e mistificazioni”.

Musica: il trailer del video del nuovo album dei Pink Floyd.

Musica: il chitarrista Malcolm Young ha lasciato gli AC/DC per motivi di salute.

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint). Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E

(A cura di Matteo Garavoglia, @MatteGaravoglia)