Me

I selfies di UNAMID

Il programma ONU per lo sviluppo indice il concorso del selfie, il web sudanese risponde con la satira

Immagine di copertina

Il programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo in Sudan (UNDP Sudan), con base a Khartum, lunedì scorso ha indetto un concorso su Facebook per i giovani sudanesi, invitati a pubblicare un selfie davanti alle nuove animazioni proiettate su grandi schermi nei principali incroci della città.

Cavalcando l’iniziativa, diversi ragazzi sudanesi hanno iniziato a diffondere selfies ironici sulle missioni delle Nazioni Unite in Sudan.

Sta destando clamore tra gli internauti, in particolare, la foto che circola da alcuni giorni, nella quale è ritratto un bambino sudanese che lava un’autovettura dell’UNAMID, la missione congiunta delle Nazioni Unite e dell’Unione Africana in Darfur, missione che proprio delle campagne contro lo sfruttamento, il lavoro e il reclutamento dei minori ha fatto la propria bandiera. Molti bambini, infatti, rischiano ogni giorno la propria vita in armi, reclutati tra le fila dei ribelli e durante gli attacchi ai villaggi, e sul lavoro.

Una risposta satirica al concorso, ad esempio, è la foto di Ahmad Mahmoud, giovane di Khartum, che ha montato il selfie nella ormai nota fotografia.