Me
Spaghetti Western in the Water
Condividi su:

Spaghetti Western in the Water

Un film animato per tutta la famiglia

17 Mag. 2014

Spaghetti Western in the Water è un film d’animazione adatto a tutta la famiglia. Si tratta dell’opera prima del gruppo di giovani di Light and color, che è stata presentata al MipCom di Cannes e ai Festival di Annecy e Cartoons on the Bay, e sarà in onda domani, domenica 18 maggio, alle 7.30 su Rai Due.

Red è un tenero pesce rosso che sogna di essere un cowboy, Lupita è la sua innamorata, Cortes un avido latifondista, e Curandera la saggia narratrice che conduce lo spettatore tra le strade di Water Western City. Gli amori e le avventure marine tra pesci, banditi e polpi barman, si colorano di una calda ironia, garantendo allo spettatore 90 minuti di intenso divertimento. La colonna sonora originale di Aurelio Canonici – che ha diretto la sezione sinfonica del Festival di Ravello – rappresenta il quid pluris di un’opera già forte dal punto di vista narrativo, che gioca sapientemente con i tempi cinematografici, con una tecnica di animazione suggestiva e con una sceneggiatura fluida e spumeggiante.

Light and color è un gruppo di 13 ragazzi neolaureati, con la passione per  l’animazione. Vengono dalla Scuola di design  e Scienza delle Comunicazioni dell’Università La Sapienza di Roma. Tenaci e coraggiosi, hanno autoprodotto il film in tre anni con un’operazione di crowdfunding. Non solo italiani, ma anche cinesi, russi, messicani, israeliani, iraniani e arabi si sono lanciati insieme in quest’avventura, fino a creare un prodotto finito e raffinato, che ha già conquistato Russia e Stati Uniti.

“L’apprendimento è un momento di unione di eccellenza di competenze” dice Caterina De Mata, la regista, e racconta, poi, dei nuovi progetti di Light and color, che vedono in particolare due nuovi cartoni animati: Ballamondo e Shoe stories.

Intanto, domani, non perdetevi questa bella fiaba western sotto al mare, fra canyon, ranch e saloon.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus