Me
C’era una volta Homs (2)
Condividi su:

C’era una volta Homs (2)

Il messaggio di padre Frans van der Lugt al mondo

29 Gen. 2014

Due giorni fa, 27 gennaio, vi ho parlato di Homs e del suo terribile destino.

La notizia nuova, sul quel fronte, è che sul punto dell’evacuazione di donne e bambini dai quartieri assediati e/o su un corridoio umanitario la delegazione inviata dal regime a Ginevra2 si è impuntata.

Finora c’è un nulla di fatto.

Quanto a padre Frans van der Lugt, che è lì dentro, abbiamo oggi un video – lo vedete qua sopra – postato dagli attivisti di Homs e tradotto da Fouad Roueiha, giornalista radiofonico italo-siriano.

Il video spiega, da solo, molto più di quanto non si possa fare scrivendo, cosa succede e cosa succederà.

Lo consiglio, dunque, a tutti.

Per accedere ai sottotitoli in italiano basta fare click sull’icona in basso a destra, quella rettangolare con le due lineette, la seconda da destra, dopo aver mandato il video in play.

 

 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus