Me

Autobomba a Beirut

Un'autobomba esplosa nel sud di Beirut, in Libano, ha ucciso almeno 5 persone

Immagine di copertina

L’autobomba esplosa nella parte meridionale di Beirut, roccaforte di Hezbollah, ha causato la morte di 5 persone. Il numero delle persone colpite degli attentati a obiettivi sunniti o sciiti, in Libano, aumenta.

Il ministro della salute Ali Hassan Khalil ha dichiarato che oltre alle vittime accertate dell’attentato di giovedì, ci sono anche 66 feriti. L’esplosione è avvenuta a una settimana di distanza dall’assassinio dell’ex ministro delle finanze Mohamad Chatah, in un altro attentato a Beirut. L’uomo era apertamente contrario al gruppo Hezbollah e al suo vicino alleato, il presidente siriano Bashar al Assad.

Gli attacchi continuano senza sosta dall’estate. La situazione al confine con la Siria ha provocato l’aumento delle tensioni interne in Libano. Hezbollah ha inviato i suoi militanti per combattere al fianco di Assad, mentre la fazione dei combattenti musulmani sunniti del Libano ha dato il suo sostegno ai ribelli siriani.

Campagna regione lazio