Me

Una giornata a Bucarest

Mercati, case abbandonate, cani randagi. Federico Bajetti mostra Bucarest in 16 scatti

Immagine di copertina

Bucarest, sesta città più popolosa dell’unione europea, nonché centro industriale e commerciale del paese che rappresenta, la Romania. Un paese che deve far fronte alle numerose problematiche lasciate come eredità da un passato piuttosto grigio. Dopo il regno del dittatore Ceausescu, durato dal 1967 al 1989, la Romania è stato un paese in perenne transizione, tra un passato socialista e un nuovo regime democratico. Una democrazia tuttavia gestita dagli stessi uomini del vecchio regime e dai loro eredi. Leader quali Illiescu e Basescu, il cui controllo sul parlamento, sulla politica e sull’economia è sempre stato maggiore rispetto ai poteri che la loro carica di presidente gli conferiva. La speranza nelle promesse di cambiamento del nuovo premier Ponta, ma un paese che è ancora al secondo posto in UE per maggior povertà, afflitto dalla piaga della corruzione che fa crescere la diffidenza dei cittadini nei confronti dei propri politici.