Me

Biden va a Tokyo

Gli Stati Uniti intimano alla Cina di revocare la zona di difesa aerea sul Mar Cinese orientale

Immagine di copertina

La nuova zona di identificazione area (Adiz) istituita dalla Cina sul Mare Cinese orientale continua a preoccupare gli Stati Uniti. Arrivato ieri sera a Tokyo per un viaggio in Asia di sei giorni, il vicepresidente statunitense Joe Biden ha dichiarato a un reporter della Bbc di avere come obiettivo principale per il viaggio quello di risolvere i contrasti tra Pechino e Tokyo riguardo la nuova iniziativa cinese.

L’Adiz, infatti, si estende anche su alcune isole controllate dal Giappone, nonché su una roccia sommersa rivendicata dalla Corea del Sud. Tutti gli aerei che la attraversano, ha avvertito la Cina, dovranno rispettare le regole imposte o altrimenti affrontare delle “misure difensive di emergenza”.

Poche ore dopo l’atterraggio di Joe Biden a Tokyo, dagli Stati Uniti è arrivata la richiesta esplicita alla Cina di annullare le minacce.

“Il fatto che l’annuncio della Cina abbia provocato confusione e aumentato il rischio di incidenti”, ha detto Jen Psaki, portavoce capo del Dipartimento di Stato americano, “sottolinea ulteriormente la validità delle preoccupazioni e la necessità per la Cina di revocare le procedure”.