Me

Assassinio a Teheran

Il viceministro delle industrie iraniano ucciso con due colpi di arma da fuoco

Immagine di copertina

E’ il secondo omicidio in pochi giorni di un ufficiale del governo iraniano. Safdar Rahmatabadi, viceministro delle industrie e contemporaneamente ministro del tesoro e del commercio, è stato ucciso ieri sera da due colpi di pistola al petto e alla testa. A dare la notizia è stata l’agenzia di stampa di stato iraniana Irna.

E’ ancora sconosciuto l’autore dell’assassinio, ma secondo la polizia iraniana si tratta di un uomo che viaggiava con Rahmatabadi nel suo stesso veicolo. Le pallottole, infatti, sono state trovate all’interno dell’automobile con i vetri del finestrino completamente intatti.

L’omicidio è avvenuto in un quartiere della zona est di Teheran, molto probabilmente verso le 19,50 dell’ora locale. Nessun gruppo ha rivendicato l’attacco. Quello di mercoledì scorso contro un procuratore di stato iraniano, invece, è stato attribuito a un gruppo di combattenti sunniti.