Me

Cina verde

Il governo riduce le tasse per le aziende che lavorano nel settore dell'energia solare

Immagine di copertina

Un’agevolazione fiscale aiuterà in Cina i costruttori di prodotti a energia solare.

A partire dall’1 ottobre 2013 e fino al 31 dicembre 2015, il governo cinese rimborserà del 50 per cento della tassa sul valore aggiunto le aziende produttrici di pannelli solari e altri prodotti a energia solare.

Sebbene la Cina si stia configurando come un nuovo leader nel settore fotovoltaico, minacciando il primato delle aziende europee e statunitensi, negli ultimi anni i produttori cinesi hanno subito un forte calo delle vendite. A causa della diminuzione della domanda, infatti, molti si trovano a dover sostenere pesanti debiti.

In base al rapporto pubblicato dalla rivista Xinhua, “nonostante le politiche di sostegno, l’industria fotovoltaica cinese deve ancora affrontare una prospettiva cupa.”

I dieci principali produttori di pannelli solari in Cina, sostiene il rapporto, totalizzano un debito pari a circa 16,3 miliardi di dollari.