Me

Fatwa contro al Shabab

Religiosi somali accusano il gruppo insurrezionalista di non appartenere all’Islam

Immagine di copertina

Circa 160 religiosi somali hanno lanciato una fatwa contro al Shabab, un gruppo islamico insurrezionalista che controlla alcune zone rurali della Somalia ed è collegato con al Qaeda.

La fatwa, ovvero una sentenza emessa dalle autorità religiose islamiche, accusa al Shahab di uso della violenza e di non appartenere alla cultura islamica.

L’obiettivo di al Shabab è quello di creare un Stato all’interno della Somalia. Negli ultimi due anni ha perso il controllo delle principali città del Paese, ma continua a esercitare una certa influenza soprattutto nelle città minori.

“È come una gang che arriva per uccidere i somali senza nessuna motivazione o giustificazione” ha detto alla Bbc Sheikh Hassan Jaamai, studioso di religione venuto dagli Stati Uniti per assistere a una conferenza sul fenomeno dell’estremismo religioso a Mogadiscio.

La conferenza era stata organizzata dal presidente somalo Hassan Sheikh Mohamud e ha attirato diversi studiosi sia all’interno che all’esterno della Somalia.

Campagna regione lazio