Me

Renzi sarà il prossimo premier?

Ha 38 anni, carisma e nuove idee. Basterà questo a condurre Matteo Renzi al governo? Il profilo del sindaco di Firenze su Die Welt

Immagine di copertina

Ha scelto la California per le vacanze, e non fa mistero della sua ammirazione per Barack Obama. Matteo Renzi apprezza l’ “American way of life” quando si parla di democrazia e economia di mercato. Dagli Stati Uniti ha importato la politica elegante, il business reattivo e la voglia di futuro.

Il giornale tedesco “Die Welt” ha pubblicato il suo profilo politico, descrivendolo come “la stella del centro-sinistra in Italia” e domandandosi quali siano le prospettive di governo per il giovane politico fiorentino. 

Renzi ha solo 38 anni, ma ha fatto carriera velocemente nella sua città natale. A 29 anni è stato eletto presidente della Provincia, e a 34 sindaco di Firenze. Adesso, a nemmeno 40 anni, è tra gli elementi di spicco del Partito Democratico (Pd). Lo scorso anno ha perso le primarie del partito contro Pierluigi Bersani, 61 anni, ma adesso è in cima alla lista dei candidati per le nuove elezioni del segretario, che si terranno in autunno.

Quando è sceso in politica ha puntato sulla volontà di eliminare la vecchia classe politica italiana, formando con altri giovani il gruppo dei “rottamatori” e conquistando molti consensi. Adesso parla di economia high-tech e di verde, di liberalismo di mercato, di trasparenza fiscale, di lavoro e giustizia sociale, e le sue idee continuano a entusiasmare gli elettori e alcuni vertici politici del centrosinistra, come Walter Veltroni e – in modo del tutto inaspettato – Massimo D’Alema.

“L’attuale premier Enrico Letta, 46 anni, è un prodotto indiretto della presa di potere di Renzi “, scrive Von Constanze Reuscher su Die Welt, “Dopo la sconfitta elettorale dei democratici è diventato chiaro che ci dovesse essere un cambio generazionale nel partito. Nel governo Letta l’età media è quindi inferiore a 50 anni.”

Renzi ha fiducia nel futuro: vuole costruire un partito dove si punti sulle idee e non sulla brama di potere, un partito moderno e aperto. “Molti politici locali, sindaci e cittadini contano su di me. Solo il nostro partito può salvare l’Italia” ha dichiarato.

Nel cammino verso il governo che Renzi potrebbe intraprendere, avrebbe dalla sua parte una rete di colleghi che lo sostengono, come il ministro per gli affari regionali ed ex sindaco di Reggio Emilia, Graziano Del Rio, considerato uno dei politici più vicini al sindaco di Firenze.

Quanto ai principali rivali di Renzi nella scalata al potere, Die Welt nomina Enrico Letta, l’attuale primo ministro che gode di molta fiducia tra gli elettori. “Non ha carisma come Renzi, non è un populista come Berlusconi, è quasi impercettibile”, si legge nell’articolo, “ma il suo sforzo di usare la linea politica del dialogo – un tratto sottile tra il compromesso e la coerenza – per condurre l’Italia fuori dal perenne stato di emergenza in cui si trova, gode di molta fiducia da parte di almeno la metà degli italiani”.

Campagna regione lazio