Me

Somaliland, la politica è rosa

Aumenta la presenza femminile al Governo del paese

Immagine di copertina

Il Presidente del paese Ahmed M. Mohamoud Silanyo ha nominato altre due donne all’interno del suo governo: Shurki Haji Ismail come Ministro dell’Ambiente e Shukri Harir come Vice-ministro per gli Affari Sociali e la Famiglia.

Questa nomina è particolarmente importante per ActionAid in quanto una delle due neo-ministre proviene dal WAAPO, un’organizzazione non governativa femminile partner dal 2007 di ActionAid International Somaliland. Un precedente storico e un momento particolarmente significativo, visti gli sforzi che l’organizzazione compie per assicurare alle donne la partecipazione politica, considerata un valido strumento di lotta alla povertà.

Benché la legislazione del Somaliland preveda pari diritti in ambito di partecipazione politica, le elezioni locali del 2012 hanno visto la vittoria di 10 donne su 375 eletti, pari ad appena il 2,6%. C’è dunque un profondo gap ancora da colmare, anche se si registra la presenza crescente di donne istruite nella sfera politica, nella società civile e nel mondo del business. Il risultato di queste elezioni ha mostrato come le donne del Somaliland stiano lottando per rompere la campana di vetro sotto la quale si sviluppa la vita politica del paese, costruita sull’idea di una superiorità maschile, di una subordinazione femminile e soprattutto, sulla discendenza patriarcale tipica del sistema clanico.

Nel Somaliland, infatti, le donne sono costrette ad affrontare ogni giorno relazioni di potere inuguali che negano i loro diritti e che di conseguenza, le costringono a rimanere in uno stato di povertà che raddoppia la loro vulnerabilità alla violenza. La nomina di queste due donne dimostra, invece, la reale attenzione che il governo attuale presta alla questione di genere e dà speranza a tutte coloro che hanno combattuto per i propri diritti durante il complesso processo politico che ha interessato il Somaliland.

In questo paese le donne hanno tutte le possibilità per cambiare la realtà che le circonda e sono incredibilmente determinate nel voler realizzare un futuro migliore per loro stesse e per le loro famiglie.

La partecipazione femminile al processo politico costituisce dunque un elemento imprescindibile affinché venga data voce, nel dibattito pubblico, alle esigenze e ai bisogni delle donne. Il loro empoweremnt politico non incrementerà solamente l’uguaglianza di genere ma promuoverà anche uno sviluppo più equo e sostenibile.

E’ proprio guardando a questo orizzonte che ActionAid ogni giorno si impegna accanto alle donne del Somaliland dando loro forza e aiutandole nel prendere consapevolezza del potenziale che hanno nella lotta quotidiana alla povertà.

 

Campagna regione lazio