Me
Oche, un pericolo per gli aerei
Condividi su:

Oche, un pericolo per gli aerei

Ad Amsterdam ne uccideranno 10mila per prevenire incidenti

28 Mag. 2013

Siamo nella verde Amsterdam, una città dove si gira in biciletta e i biglietti dei bus sono stampati su carta Fsc. All’aeroporto di Schiphol però hanno un problema: le oche. Rischiano di causare danni agli aerei che transitano di lì e per questo e per la tutela dei passeggeri, la scelta fatta è stata quella di ucciderle tutte nel raggio di 20 chilometri. Saranno uccise diecimila oche.

La decisione, che sarà messa in atto fra una settimana perché già approvata dal governo di Amsterdam e confermata dal tribunale dei Paesi Bassi, ha suscitato l’indignazione in particolar modo degli animalisti.
Non era possibile cambiare le coltivazioni intorno all’aeroporto di Schiphol così da scoraggiare le oche? Potenziare i radar in modo da evitarle? Spostarle materialmente? Tanta tecnologia, grandi opere e non siamo capaci di spostare delle oche, siamo costretti ad ucciderle.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus