Me
Critiche a MasterChef
Condividi su:

Critiche a MasterChef

Sofferenza e animali in favore della buona cucina

03 Apr. 2013

Questa volta piovono critiche non solo dai vegani, che notoriamente sono i più sensibili su questi temi. Nella seconda edizione di MasterChef Italia, il talent show culinario che quest’anno è stato spostato su Sky Uno, in una puntata (la terza per la precisione) i concorrenti maneggiano astici senza sapere bene come fare. Ne derivano delle scene un po’ cruente con relativo incitamento da parte degli chef stellati (Cracco e Co.), a far presto per realizzare il piatto entro i tempi. A nessuno – produzione, autori, giudici – è venuto in mente di far qualcosa per evitare che questi animali fossero sottoposti a inutili sofferenze.

Si potrebbe fare un lungo dibattito sul tema, sulla sofferenza di tutti gli animali. Per un’analisi nel dettaglio (l’opinione è quella di un vegano) con relativi e numerosi commenti di tanti che hanno voluto partecipare al dibattito vi rimando a “Gara di crudeltà a MasterChef” su Econote.it. Comunque la pensiate credo che l’importante sia farsi un’idea e non dare nulla per scontato.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus