Me

Amazon fuori dai giochi

Alla Francia non piace il colosso americano dello shopping online. E non piace soprattutto ai librai

Immagine di copertina

L’invenzione di Gutemberg inizia a fare acqua da tutte le parti, complici le agevolazioni mutuate da internet che non sempre vengono accolte con entusiasmo. Un esempio è la reazione del mercato libraio alla novità di Amazon (che in realtà ha ben 18 anni, ma non ancora digeriti). Il gigante americano della vendita online, dopo essere apparso al passato Salone del Libro e della Letteratura di Parigi tra lo scontento dei concorrenti, quest’anno che la rassegna è alla sua 33esima edizione, non vi farà proprio ritorno. Dal 22 al 25 marzo, niente Amazon tra gli stand della manifestazione letteraria parigina. Tra le righe di Le Figaro, qualche giorno fa, era leggibile la spiegazione di questa presenza mancata (anzi, letteralmente boicottata): “Il sito di vendita online, appare come un orco che divora sempre di più quote di mercato a scapito dei librai”. Crisi economica e culturale. Ma i libri tanto non li legge più nessuno, giusto?