Me

Una minaccia per l’euro

Il risultato del voto in Italia alimenta nuovi timori per l’eurozona, scrive il Guardian

Immagine di copertina

Una minaccia per l’euro

“Il risultato del voto in Italia alimenta nuovi timori per l’Euro”, titola il Guardian, uno dei due grandi quotidiani d’oltremanica. L’esito delle elezioni italiane è stato caratterizzato dall’incertezza, ma la stampa britannica ha pochi dubbi nell’interpretazione del risultato delle urne, che rischia nuovamente di minare la stabilità dell’eurozona.

“Un parlamento in bilico senza maggioranza e la conferma del successo del Movimento Cinque Stelle guidato dall’ex comico Beppe Grillo è un risultato che porterà instabilità alla zona euro”.

Il Guardian esprime grande preoccupazione per il futuro del Paese: “I leader europei ansiosi di vedere un governo stabile in Italia saranno inorriditi dal trionfo del populismo nella terza economia della zona euro”, commentano John Hooper e Lizzy Davies.

Un ulteriore commento è rivolto al basso tasso di partecipazione, che ha raggiunto circa il 75 per cento in questa tornata elettorale – il più basso dal dopoguerra.

L’astensione è stata incoraggiata dal maltempo e dalle forti nevicate in alcune regioni del nord e del centro del Paese, così come dalla pioggia e dalle inondazioni nel sud. Ma (l’astensione, ndr) è profondamente radicata nella diffusa disillusione nei confronti della corruzione e della politica italiana”.

“Un’Italia impantanata nella recessione, reduce da un decennio di quasi stagnazione economica seguita da un anno di austerità, ha reso le promesse di Beppe Grillo e di Silvio Berlusconi molto attraenti”, conclude il giornale.