È morta l’attrice Debbie Reynolds, madre di Carrie Fisher
Condividi su:

È morta l’attrice Debbie Reynolds, madre di Carrie Fisher

La protagonista di “Singin’ in the Rain” di Gene Kelly non ha retto il dolore per la scomparsa 24 ore prima della figlia

29 Dic. 2016  

L’attrice statunitense Debbie Reynolds, protagonista nel 1952 di “Singin’ in the Rain” e madre di Carrie Fisher, la “principessa Leila” della serie Star Wars, è morta mercoledì 28 dicembre, il giorno successivo alla scomparsa della figlia.

A dare la notizia è stato il figlio Todd Fischer: “Ora è con Carrie e noi abbiamo il cuore distrutto” ha detto Fisher dal Cedars-Sinai Medical Center, dove sua madre era stata trasportata in ambulanza ieri. 

Lo stress per la morte della figlia “era stato troppo forte” ha spiegato Fisher e Debbie Reynolds è stata colpita da un ictus letale. Aveva 84 anni. La figlia Carrie Fisher era morta il giorno prima a 60 anni, a causa delle complicazioni in seguito a un arresto cardiaco.

Debbie Reynolds, nome d’arte di Mary Frances Reynolds, non aveva ancora 20 anni quando recitò da protagonista nel musical di Gene Kelly “Singin’ in the Rain”. Era rimasta celebre anche per il suo ruolo in un altro musical, “The Unsinkable Molly Brown” (“Voglio essere amata in un letto d’ottone”), che le valse una nomination all’Oscar.

Alla fine degli anni Cinquanta fece scalpore il suo divorzio dal cantante Eddie Fisher, che la lasciò per Elizabeth Taylor.

—LEGGI ANCHE: QUANDO CARRIE FISHER ASCOLTAVA LE SCUSE DI JOHN BELUSHI IN THE BLUES BROTHERS

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**