La nuova prima ministra lesbica della Serbia
Condividi su:

La nuova prima ministra lesbica della Serbia

Fino a qualche anno fa la nomina di Ana Brnabic come premier sarebbe stata impensabile in un paese così conservatore come quello balcano

16 Giu. 2017  
Credit: Reuters

Il presidente della Serbia Aleksandar Vucic ha nominato per la prima volta una donna come primo ministro del paese balcanico. Ana Brnabic sarà anche la prima donna apertamente omosessuale a ricoprire l’incarico nel paese dei Balcani.

La sua nomina sarà ora sottoposta al vaglio del parlamento, ma ci si aspetta che l’assemblea confermi l’incarico dal momento che il partito di Brnabic e i suoi alleati hanno un’ampia maggioranza.

Fino a qualche anno fa la nomina sarebbe stata impensabile in un paese conservatore come la Serbia.

Il leader di uno dei partiti minori della coalizione, Dragan Markovic Palma, di Unified Serbia, ha detto “Brnabic non è il mio primo ministro”.

Il ruolo di Ana Brnabic come primo ministro in Serbia resterà probabilmente simbolico dal momento che il presidente Vucic rimane la figura più importante al governo.

Il Gay Pride a Belgrado è stato vietato per tre anni di fila per ragioni di pubblica sicurezza dopo che manifestanti di estrema destra hanno attaccato l’evento nel 2010. Nel 2014 la marcia si è tenuta di nuovo con un intenso dispiegamento delle forze dell’ordine.

Con Ana Brnabic il numero di capi di stato e di governo omosessuali in Europa cresce, dopo la nomina di Leo Varadkar nella Repubblica d’Irlanda e Xavier Bettel in Lussemburgo.